DORGA (BG), GATTO TRAFITTO DA UNA FRECCIA: È IL SECONDO CASO

DORGA (BG), GATTO TRAFITTO DA UNA FRECCIA: È IL SECONDO CASO

853
CONDIVIDI

Lo hanno trafitto con una freccia scoccata da un arco o una balestra condannandolo a una lenta agonia e a una morte dopo 24 ore. Come riporta Libero il terribile episodio è avvenuto a Dorga, nella Valseriana (in provincia di Bergamo) e ha avuto come sfortunato protagonista un micio. A testimoniare la vicenda l’associazione animalista Gaia Animali e Ambiente, che ha pubblicato la foto del povero felino. È stato uno dei 3.000 abitanti del posto a trovarsi di fronte al gatto, trafitto e trapassato, spaventato e sofferente, e a lanciare l’allarme purtroppo risultato vano. Il gatto, scappato da chi cercava di aiutarlo, ha vagato per un giorno in quello stato raccapricciante, fino a venire ritrovato nuovamente, questa volta senza vita. “Deiezioni umane”, è la denuncia social dell’associazione milanese che ha rilanciato la foto. Carabinieri e guardia forestale – riporta sempre Libero – indagano per risalire al folle che potrebbe aver colpito il gatto: si tratta infatti del secondo episodio analogo in quel territorio negli ultimi mesi.

“Questo micio è morto  – si legge nel post su Facebook -. Dopo un giorno di sofferenze. Succede a Dorga, in Valseriana – Bergamo. È la seconda volta in pochi mesi. Fatta denuncia ai CC. Le volontarie di Gaia Animali E Ambiente Valseriana, che accudiscono e curano decine di colonie in tutta la valle e che hanno tentato inutilmente di salvarlo, hanno dei sospetti. Non finisce qui, il micio merita giustizia… Aiutaci, per favore, ad aiutare gli animali: le delegazioni tra gestione diretta, iniziative e denunce sono al limite – per darci una zampa”.

(Foto Gaia Animali e Ambiente)

Commenti

commenti