PESCA, SINKEVICIUS: “CRITICA LA SITUAZIONE DELL’ADRIATICO”

PESCA, SINKEVICIUS: “CRITICA LA SITUAZIONE DELL’ADRIATICO”

76
CONDIVIDI
peschereccio.png

“Dai più recenti pareri scientifici emerge che la situazione nel Mare Adriatico rimane critica. La Commissione continuerà a operare in strettissima collaborazione con tutti i partner regionali per affrontare il problema dello sfruttamento eccessivo delle risorse ittiche e per garantire una gestione sostenibile degli stock, assicurando al contempo la sostenibilità sociale ed economica del settore della pesca e delle comunità costiere. La Commissione generale per la pesca nel Mediterraneo (Cgpm), di cui l’Ue è parte contraente, ha adottato nel 2019 un piano di gestione pluriennale per la pesca demersale sostenibile nel Mare Adriatico al fine di fornire rendimenti elevati a lungo termine in linea con il rendimento massimo sostenibile (Msy) e di garantire un minore rischio di esaurimento degli stock, pur mantenendo attività di pesca sostenibili e relativamente stabili. In tale piano di gestione pluriennale le parti contraenti hanno concordato una progressiva riduzione dello sforzo di pesca in vista del conseguimento dell’Msy entro il 2026; detti impegni devono essere rispettati e attuati”. Lo scrive Virginijus Sinkevicius, commissario per l’Ambiente, rispondendo a un’interrogazione dell’eurodeputato Sandro Gozi (Renew).

Commenti

commenti