CIRCO MASSIMO (ROMA), MUORE CAVALLA. OIPA: DOLORE E SGOMENTO

CIRCO MASSIMO (ROMA), MUORE CAVALLA. OIPA: DOLORE E SGOMENTO

162
CONDIVIDI
cavallopescara.jpg

“Chiunque può immaginare quanto stress debbano subire i cavalli costretti a duri addestramenti per questo genere di gare”. Così afferma in una nota l’Organizzazione internazionale protezione animali – Oipa in merito alla morte, ieri, di una cavalla nel corso di una esibizione al Longines Global Champions Tour. “La manifestazione, che si teneva al Circo Massimo, è stata sospesa”, si aggiunge. Oipa che si dice “addolorata e sgomenta” chiede “agli organizzatori e agli amministratori di riflettere se sia ancora davvero necessario utilizzare questi animali in sfide così impegnative come quella che nella Capitale è stata il teatro di una tragedia”. Insomma “sarebbe un segno di progresso se il Comune di Roma vietasse l’uso di animali in spettacoli e in competizioni gravose. Nel caso dell’uso dei cavalli, anche in coerenza con i provvedimenti presi a tutela dei loro simili costretti a trainare le botticelle”.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti