COREA DEL SUD, PRESIDENTE APRE A STOP A CONSUMO DI CARNE DI...

COREA DEL SUD, PRESIDENTE APRE A STOP A CONSUMO DI CARNE DI CANE

459
CONDIVIDI
carnedicane.jpg

Possibilità di valutare un divieto al consumo di carne di cane e gatto: l’apertura arriva dal presidente della Corea del Sud, Moon Jae-in. Come riporta Ansa lo ha rivelato il suo gabinetto. La carne di cane è stata a lungo un alimento base nella cucina sudcoreana, con stime fino a un milione di animali mangiati ogni anno. Il suo consumo è tuttavia da tempo diminuito, poiché i sudcoreani considerano i cani più come animali da compagnia che come cibo. La pratica è così diventata tabù tra le giovani generazioni e la pressione degli animalisti è aumentata. “Non è arrivato il momento di considerare, con prudenza, la possibilità di vietare il consumo di carne di cane?” ha detto Moon al primo ministro Kim Boo-kyum durante il loro incontro settimanale, ha detto un portavoce della presidenza. La raccomandazione è stata fatta durante una presentazione del piano per migliorare il sistema di cura degli animali abbandonati, ha detto il portavoce. L’industria degli animali domestici sta crescendo in Corea del Sud, con sempre più famiglie che vivono con un cane in casa, a cominciare dal capo di stato. Moon non ha mai nascosto il suo amore per i cani e ne possiede diversi nella sua residenza presidenziale, incluso uno che ha adottato dopo il suo insediamento.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti