COASSOLO (TO), TROVATO PITONE REALE NEL CORTILE DI UN’ABITAZIONE

COASSOLO (TO), TROVATO PITONE REALE NEL CORTILE DI UN’ABITAZIONE

79
CONDIVIDI
pitone.jpg

Chissà quale dev’essere stato lo stupore di una cittadina di Coassolo (Torino) nel trovare un pitone reale nel cortile di un’abitazione di Lanzo (Torino). Come riporta Ansa citando una nota della Città Metropolitana il serpente è stato consegnato ai sanitari del Canc (Centro Animali Non Convenzionali) di Grugliasco ed è attualmente ricoverato all’ospedale della Struttura didattica speciale Veterinaria dell’Università di Torino: non presenta ferite ed è in buono stato di salute, a parte uno stato di dimagrimento. Il Pitone reale (Python regius), detto anche Pitone palla per via della posa caratteristica che assume, se disturbato, nascondendo la testa tra le spire, è un animale esotico, che alle nostre latitudini non può essere abbandonato all’aperto, perché non sopporterebbe le temperature invernali: per questo l’esemplare recuperato a Lanzo è stato ricoverato al CANC. Il salvataggio del Pitone reale a Lanzo rientra tra gli interventi previsti dalla convenzione attivata dalla Città Metropolitana, che vede l’impegno diretto della Struttura didattica speciale Veterinaria dell’Università di Torino per il recupero in campo della fauna selvatica, oltre che del personale della Funzione specializzata tutela fauna e flora della Città metropolitana. Nel 2020 il CANC ha soccorso e curato oltre 3.700 Animali selvatici, mentre nel 2021 la cifra ha già superato quota 4.450.

(Un pitone in una foto di repertorio)

Commenti

commenti