LIPU: SI CHIUDE EUROBIRDWATCH CON 7 MILIONI DI UCCELLI OSSERVATI

LIPU: SI CHIUDE EUROBIRDWATCH CON 7 MILIONI DI UCCELLI OSSERVATI

71
CONDIVIDI

Millecinquecento fenicotteri osservati; l’aumento di specie migratrici, come le rondini, ancora presenti ai primi di ottobre in Italia a causa delle alte temperature che ancora dominano il Paese; la presenza di specie alloctone invasive come l’usignolo del Giappone. Tre notizie che emergono a conclusione dell'”Eurobirdwatch 2021″, il più importante evento dedicato al birdwatching organizzato in Europa da BirdLife International e dalla Lipu in Italia nel weekend appena concluso del 2 e 3 ottobre. L’evento si è svolto in contemporanea in 41 paesi europei e ha visto la partecipazione di 28mila persone in 1.800 eventi. Volontari della Lipu ed operatori di oasi e strutture hanno organizzato nel nostro paese 43 appuntamenti, dal Piemonte alla Sicilia, ed osservato oltre 38mila esemplari, catalogandoli per specie e contribuendo alla raccolta dati per un totale di 7 milioni di uccelli selvatici osservati in Europa nella due giorni di attività. Tra le curiosità in Italia, spiccano i 1.600 fenicotteri osservati, 800 dei quali allo stagno di Capoterra (Ca), 340 al Delta del Po, oltre 300 alla Riserva naturale saline di Trapani, Paceco, Stagnone di Marsala (Tp) e 100 alla Riserva Saline di Tarquinia. Numeri impensabili fino a solo pochi anni fa, quando il fenicottero era una specie rara.

Commenti

commenti