CONGO, LA GORILLA “DEI SELFIE” MUORE FRA LE BRACCIA DEL SUO ANGELO...

CONGO, LA GORILLA “DEI SELFIE” MUORE FRA LE BRACCIA DEL SUO ANGELO CUSTODE

1725
CONDIVIDI

Era diventata famosa nel 2019 quando si era fatta fotografare al fianco dell’amica Ndeze: è morta oggi la gorilla Ndakasi, nel parco nazionale dei Virunga che si trova nella turbolente provincia del Nord Kivu, nell’est della Repubblica democratica del Congo. Con il gorilla decretato in pericolo dal 1994, il parco patrimonio Unesco spesso al centro di una triste cronaca per gli attacchi a ranger incaricati della sorveglianza e a civili. Testa alta, posa apparentemente naturale, in poche ore – riporta Agi – l’immagine delle due scimmie aveva fatto il giro del mondo. Ndakasi, gorilla nata nell’aprile 2007, era stata ritrovata a soli due mesi dai ranger del parco, aggrappata al corpo senza vita della madre, uccisa poche ore prima dai bracconieri. La gorillina era stata allora trasferita in un centro di soccorso a Goma, dove a prendersi cura di lei è sempre stato Andre Bauma, che le ha dato calore e conforto per aiutarla a recuperare dal trauma della perdita della sua famiglia. E proprio tra le braccia di Andre la gorilla, nel frattempo cresciuta, è deceduta; e la foto dei due, ritratti insieme, con Ndakasi abbandonata sul petto del suo “papà” umano struggente.

(Foto dalla pagina Facebook del Virunga National Park)

Commenti

commenti