CALABRIA, CANI SENZA MICROCHIP A CUSTODIA GREGGI: SANZIONI

CALABRIA, CANI SENZA MICROCHIP A CUSTODIA GREGGI: SANZIONI

170
CONDIVIDI
maremmano.jpg

Utilizzavano per la protezione delle greggi 24 cani di razza maremmana e meticcia, risultati privi dei previsti microchip di riconoscimento e quindi non iscritti all’anagrafe canina. A ciascuno dei titolari di otto aziende zootecniche sottoposte a controllo nei territori dei comuni di Taverna e Sorbo San Basile, i carabinieri forestali hanno contestato le violazioni amministrative previste dalla legge per un totale superiore ai 1000 euro, impartendo loro anche specifiche prescrizioni per procedere all’immediata registrazione degli animali. L’applicazione del microchip consentira’ facilmente l’identificazione a distanza degli animali e il loro inserimento nelle banche dati dell’anagrafe delle Asp. Le attivita’ svolte dai militari nel comprensorio silano del catanzarese si inseriscono nell’ambito di una campagna mirata disposta dal Comando Regione Carabinieri Forestale Calabria a seguito del tragico episodio costato la vita alla ventenne Simona Cavallaro sbranata dai cani a fine agosto scorso nelle campagne di Satriano.

Commenti

commenti