EMILIA-ROMAGNA: CATTURARE E UCCIDERE COL GAS TUTTI GLI SCOIATTOLI GRIGI

EMILIA-ROMAGNA: CATTURARE E UCCIDERE COL GAS TUTTI GLI SCOIATTOLI GRIGI

1198
CONDIVIDI
scoiattolo_grigio.png

Eradicazione totale degli scoiattoli grigi nordamericani (Sciurus carolinensis) su tutto il territorio: è quanto deciso dalla Regione Emilia-Romagna che, con un atto amministrativo della giunta, ha annunciato che catturerà e ucciderà sistematicamente – gasandoli con l’anidride carbonica – tutti gli esemplari di questo roditore.

La decisione – riporta FanPage – è nata in seno al progetto EC-SQUARE già avviato da altre Regioni italiane (Liguria, Lombardia, Piemonte e Umbria), ed è legata al fatto che lo scoiattolo grigio non è una specie autocotona, ovvero naturalmente presente negli ecosistemi italiani e comporta conseguenze sugli equilibri ecosistemici. La specie è considerata tra le cento più invasive (all’85esimo posto) al mondo dall’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN). Lo scoiattolo grigio – riporta empre FanPage – occupa innanzitutto la medesima nicchia ecologica del nostrano scoiattolo comune o scoiattolo rosso (Sciurus vulgaris).

Il personale – riporta sempre FanPage – lascerà nell’area individuata trappole senza innesco per quindici giorni, al fine di far abituare gli scoiattoli; successivamente alternerà cicli di innesco e disinnesco per i prelievi. Le trappole verranno controllare due volte al giorno per lasciar meno tempo possibile gli animali catturati all’interno delle stesse. Gli esemplari intrappolati verranno catalogati (peso, sesso, dimensione del piede posteriore etc etc) e uccisi direttamente sul posto, gasandoli con l’anidride carbonica. Gli scoiattoli saranno “sottoposti a eutanasia in loco, attraverso l’utilizzo di CO2, somministrata agli animali trasferiti in contenitori ermetici di plastica rigida di volume pari a 10 litri. La soppressione degli animali catturati con il trappolaggio deve avvenire nel minor tempo possibile dal momento della cattura”, si legge nel documento in PDF.

Lo sterminio non è certamente l’unica soluzione. Nel Regno Unito si è deciso di risolverlo in modo incruento con una sterilizzazione che passa attraverso un farmaco orale somministrato con una deliziosa crema alle nocciole.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti