FIUME VENETO (PN), ASSOLTI I PROPRIETARI DEI CANI CHE ABBAIAVANO “TROPPO”

FIUME VENETO (PN), ASSOLTI I PROPRIETARI DEI CANI CHE ABBAIAVANO “TROPPO”

284
CONDIVIDI
caneparco.png

Abbaiavano disturbando il riposo o le occupazioni dei vicini: per questa ragione i tre proprietari di sei cani residenti in via Liut, a Fiume Veneto (Pordenone), erano stati condannati a un decreto penale di condanna a 2.250 euro di ammenda. Tuttavia – riporta Il Gazzettino – i tre si sono opposti e ieri, processati col rito abbreviato, sono stati assolti dal gup Monica Biasutti perché il fatto non sussiste. A difenderli c’erano gli avvocati Alessandro Marchi e Lorenzo Marcon. La vicenda era nata da una raccolta firme (molte da persone che non erano nemmeno residenti nella zona). “La natura dell’animale mai potrebbe essere coartata a tal punto da impedirgli di abbaiare del tutto”, ha detto l’avv. Marchi che è anche responsabile della Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente di Pordenone.

Commenti

commenti