AMBIENTE IN COSTITUZIONE, SENATO APPROVA IN SECONDA DELIBERAZIONE

AMBIENTE IN COSTITUZIONE, SENATO APPROVA IN SECONDA DELIBERAZIONE

196
CONDIVIDI

Ogni passo avanti è degno di nota e questo è probabilmente il penultimo. Il disegno di legge costituzionale che modifica la Carta inserendovi la salvaguardia non solo dell’ambiente, ma anche degli ecosistemi, e dei diritti degli animali – riporta 9Colonne – è stato approvato in seconda deliberazione dal Senato alla quasi unanimità. In particolare ci sono stati 218 voti a favore, nessun contrario e solo due astensioni, una maggioranza ben superiore ai due terzi di Palazzo Madama: un particolare non da poco perché, se anche alla Camera tra tre mesi si raggiungesse un risultato analogo, l’approvazione sarebbe definitiva e non vincolata neanche a eventuali referendum confermativi. Il testo, che con oggi è alla terza approvazione (per le leggi di modifica costituzionali ne servono quattro: due per la Camera e due per il Senato) prevede modifiche a due articoli della Costituzione, e precisamente l’articolo 9 e l’articolo 41: trattandosi di una riforma costituzionale, sono ora necessari altri due passaggi senza modifiche, un altro al Senato e un altro alla Camera. L’articolo 9 attualmente prescrive che “La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica” e “tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione”.

(Aula del Senato, foto di repertorio)

Commenti

commenti