NAPOLI, TRA LE “MASSERIZIE” DUE ZANNE DI ELEFANTE

NAPOLI, TRA LE “MASSERIZIE” DUE ZANNE DI ELEFANTE

188
CONDIVIDI

Continua “senza sosta” presso lo scalo portuale di Napoli l’attività dei funzionari dell’Agenzia delle dogane e dei Monopoli- ADM per il contrasto ai traffici illeciti nel commercio internazionale. Un’attività di analisi, segnala una nota, ha consentito di intercettare una spedizione di merce dichiarata come masserizie usate e effetti personali destinati nelle Filippine, ma “approfonditi controlli fisici del carico hanno consentito di rinvenire, abilmente occultate, due zanne di elefante, non dichiarate e prive di licenza di esportazione prevista dall’art. 5 del Regolamento (CEE) 338/97” per la protezione di specie della flora e della fauna selvatiche mediante il controllo del loro commercio. Esami eseguiti presso il Laboratorio Chimico di Napoli hanno confermato la scoperta.

Commenti

commenti