FRANCIA, STOP ALLEVAMENTI DI VISONI, CIRCHI E DELFINARI

FRANCIA, STOP ALLEVAMENTI DI VISONI, CIRCHI E DELFINARI

824
CONDIVIDI

Dopo molti mesi di discussioni, i dibattiti sono terminati: il Parlamento francese ha approvato in via definitiva questo giovedì, con il voto finale del Senato, il disegno di legge contro gli abusi sugli animali. Un testo che mira a “rafforzare il legame tra animali e uomini”, in linea con la normativa sugli animali dal 1850. Come riporta Bianpublic.com nell’Assemblea nazionale, che martedì ha votato a favore del testo, la maggioranza LaREM-Agir vanta una nuova “tappa storica nella lotta per la causa animale”, all’unisono con le associazioni di tutela.

Tante misure per gli animali domestici

La gamma di misure si rivolge in primo luogo agli animali domestici, “né giocattoli, né beni di consumo”, ricorda il ministro dell’agricoltura Julien Denormandie. Un francese su due lo possiede, ma ogni anno vengono abbandonati circa 100.000 animali. Per evitare acquisti d’impulso verrà quindi rilasciato un “certificato di impegno e conoscenza” prima di ogni acquisizione. Dal 1° gennaio 2024 sarà inoltre vietata la vendita di cuccioli e gattini nei negozi di animali. Non sarà più consentita la presentazione di animali nelle vetrine dei negozi. La vendita di animali online sarà meglio controllata. In termini di rafforzamento delle sanzioni penali, il fatto di uccidere deliberatamente un animale domestico costituirà un reato e non più una semplice contravvenzione. Questo potrebbe essere punito con la reclusione fino a cinque anni e una multa di 75mila euro in caso di morte dell’animale. I condannati per maltrattamenti dovranno seguire un corso di sensibilizzazione. Coloro a cui sarà vietato tenere un animale verranno inseriti nella scheda delle persone ricercate.

Fine graduale degli animali selvatici nei circhi e nei delfinari

Progressivo divieto di animali selvatici nei 120 circhi itineranti attualmente esistenti in Francia. Sarà vietato presentarli al pubblico entro due anni e detenerli entro sette anni. “Il governo sarà lì per supportare questi professionisti” in vista delle loro soluzioni di riqualificazione e alloggio per gli animali, ha risposto il Segretario di Stato per la Biodiversità Bérangère Abba. 800 animali selvatici, tra cui 450 animali selvatici, sono ora utilizzati nei circhi itineranti in Francia. Inoltre, il testo prevede anche il divieto di detenzione e riproduzione dei cetacei nei delfinari entro cinque anni. In Francia ci sono ora 21 delfini e 4 orche in cattività.

Fine dell’allevamento visone per la loro pelliccia

Infine, il disegno di legge prevede la chiusura dell’ultimo allevamento francese di visoni americani per la loro pelliccia. La struttura si trova a La Chapelle-d’Andaine, a Orne (Normandia), e conta 14.000 animali.

Nessun nuovo divieto invece su caccia e allevamenti intensivi.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti