AMAZZONIA, IN BRASILE DEFORESTAZIONE RECORD: MAI COSÌ DAL 2006

AMAZZONIA, IN BRASILE DEFORESTAZIONE RECORD: MAI COSÌ DAL 2006

24
CONDIVIDI
amazzonia.jpg

Era da 15 anni che in Amazzonia non si toccava un livello di deforestazione così elevato: tra il 2020 e il 2021 – riporta Agi citando i diffusi dall’Agenzia nazionale di ricerca spaziale (Inpe) – è aumentata del 22%, arrivando a ben 13.235 chilometri quadrati, la superficie più grande dal 2006 quando presidente era il socialista Luiz Inácio Lula da Silva. I dati vanno in contrasto con quanto promesso dal presidente in carica, Jair Bolsonaro, che alla Cop26 si è impegnato a fermare la deforestazione entro il 2030. L’Amazzonia è l’habitat di circa 3 milioni di specie di piante e animali e ci vive un milione di indigeni oltre a catturare il carbonio, decisiva quindi per rallentare il riscaldamento globale. “I dati non rispecchiano esattamente la situazione degli ultimi mesi”, ha reagito il ministro dell’Ambiente, Joaquim Leite nel commentare i dati dell’Inpe, riconoscendo tuttavia che rappresentano “una sfida” da contrastare con “provvedimenti più duri contro questi crimini”.

 

Commenti

commenti