SARDEGNA, IL SINDACO CHE VUOLE MANGIARE I CERVI

SARDEGNA, IL SINDACO CHE VUOLE MANGIARE I CERVI

339
CONDIVIDI

Gli esemplari di cervo sardo sono troppi? Basta abbattere quelli in eccesso e servirne la carne nei menu dei ristoranti del paese per aumentare l’appeal turistico. E’ l’idea, gia’ duramente contestata dagli ecologisti, lanciata dal sindaco di Laconi (Oristano) Salvatore Argiolas, ora che la popolazione dei cervi ha raggiunto – secondo una stima – il migliaio di esemplari e ha iniziato a provocare danni. Nel 1998 un gruppo era stato reintrodotto nella foresta demaniale di Funtanamela, circa 500 ettari nel territorio di Arbus, anche a fini turistici, nel cantiere comunale dell’agenzia regionale Foresta. Da allora i cervi, anche dopo che nel 2007 alcuni esemplari fuggirono da una lesione della recinzione provocata dalle abbondanti nevicate, si sono riprodotti in modo esponenziale in un ambiente particolarmente favorevole, per la presenza di boschi e acqua. E appartengono a una specie protetta. (Foto: Nicola Putzu)

Commenti

commenti