ZOOMAFIA: APERTO UN FASCICOLO ALL’ORA, 14 INDAGATI AL GIORNO

ZOOMAFIA: APERTO UN FASCICOLO ALL’ORA, 14 INDAGATI AL GIORNO

352
CONDIVIDI

Venticinque fascicoli al giorno, uno ogni 58 minuti, con 14 indagati al giorno, uno ogni 103 minuti: a livello nazionale, si registra un tasso di 15,25 procedimenti e di 8,72 indagati ogni 100.000 abitanti. Come riporta Adnkronos lo rileva la ricerca ”Preso dal nervoso, gli ho sparato” svolta da Ciro Troiano, criminologo e responsabile Osservatorio Nazionale Zoomafia Lav, che si basa sullo studio e l’analisi di 342 casi con 500 persone indagate o condannate per reati contro gli animali. Ma a fronte di questi numeri, le condanne, laddove sopraggiungono, sono irrisorie e per nulla persuasive. Analizzando un campione di 85 sentenze, per 1.962 animali maltrattati, o addirittura torturati e uccisi, si contano 347 mesi, tra reclusione e arresto, e 264.650 euro, tra multa e ammenda: 5 giorni e poco meno di 135 euro ad animale. Numerosi i casi di sospensione della pena e della non menzione. In pratica, poco più che una lavata di testa. Secondo il report, l’impatto della violenza contro gli animali è devastante: un rapporto tra aggressore e vittima di 1 a 20. Per 500 offender, 10.240 le vittime. Eppure, raramente nei procedimenti la vittima animale ha l’attenzione che si merita. In alcuni casi non viene neanche riportato l’elenco degli individui maltrattati, preferendo l’utilizzo di fredde quanto spersonalizzanti locuzioni: ”ingente numero”, ”numerosi animali”. Addirittura, come nel caso dei pesci, vengono indicati in peso.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti