LUPI, ASSOCIAZIONI: CACCIA SELVAGGIA BANCO DI PROVA PER CINGOLANI

LUPI, ASSOCIAZIONI: CACCIA SELVAGGIA BANCO DI PROVA PER CINGOLANI

72
CONDIVIDI
lupo.jpg

Le associazioni ambientaliste e animaliste Wwf Italia, Enpa, Lav, Lac, Legambiente e Lipu lanciano un appello alla vigilia dell’audizione del ministero della Transizione Ecologica, che “sara’ rappresentato dalla sottosegretaria Vannia Gava, sulle problematiche connesse alla gestione della fauna selvatica, con particolare riferimento al ruolo dell’Ispra nella raccolta dati, nonche’ sul piano di conservazione e gestione del lupo in Italia”. “Chiediamo – dichiarano le associazioni in una nota congiunta – che il Mite faccia fede al proprio ruolo e assuma una posizione coerente con i principi costituzionali ed europei di tutela di ambiente, biodiversita’, ecosistemi ed animali e dichiari, in maniera netta e chiara, la propria contrarieta’ rispetto ai tentativi di strumentalizzazione delle esigenze degli agricoltori mirati esclusivamente a favorire la lobby dei cacciatori”. L’audizione, prosegue la nota, “rappresentera’ la prima occasione per il Mite per pronunciarsi in merito al testo, recentemente approvato nella medesima Commissione, che apre alla possibilita’ di sparare a tutte le specie selvatiche, in qualsiasi periodo dell’anno e anche nelle aree protette e che toglie ad Ispra il suo fondamentale ruolo di garante scientifico del rispetto dei principi di tutela e conservazione della biodiversita'”. Il Mite, aggiungono le associazioni, “dovra’ inoltre assumere una posizione sul tema della conservazione e gestione del lupo, una specie vittima di pregiudizi favoriti da quelle parti del mondo venatorio che, vedendo nei grandi carnivori dei diretti competitori nella cattura delle prede, preferiscono alimentare i conflitti diffondendo visioni distorte e prospettando al mondo dell’agricoltura e dell’allevamento, quale unica soluzione, quella dei fucili”.

(Testo associazioni, foto di repertorio)

Commenti

commenti