LAV E ANICURA ITALIA IN AIUTO DEI CANI E GATTI DEI RIFUGIATI...

LAV E ANICURA ITALIA IN AIUTO DEI CANI E GATTI DEI RIFUGIATI UCRAINI

260
CONDIVIDI

Prende il via la nostra collaborazione con AniCura, gruppo di ospedali e cliniche veterinarie leader in Europa per la fornitura di cure di alta qualità per gli animali, grazie alla quale potremo fornire supporto, nel nostro Paese, ai cani e gatti delle persone rifugiate provenienti dall’Ucraina, colpita dalla guerra.

Per i prossimi tre mesi, le strutture italiane di AniCura forniranno prestazioni gratuite per tutti i cani e i gatti rifugiati in Italia con le proprie famiglie o portati in salvo e accolti da noi di LAV.

Tra loro c’è anche Groofy, uno dei cani che abbiamo salvato dalla nostra prima missione al confine con l’Ucraina. È arrivato nel nostro paese affetto da filaria. Una volta accertata la sua malattia, lo abbiamo curato in una delle cliniche AniCura, restituendogli un futuro di speranza e amore.

Da oggi e per le prossime settimane, insieme ai nostri volontari delle Sedi locali, come parte delle attività di accoglienza che stiamo mettendo in campo, individueremo i beneficiari e li assisteremo nel prendere contatto con le strutture veterinarie AniCura. Gli amici a quattro zampe potranno così accedere a tutte le prestazioni necessarie in base al loro stato di salute: check-up clinici, esami di laboratorio e diagnostici, interventi chirurgici e somministrazione di farmaci presso le strutture individuate.

(Testo, immagine e video da Lav.it)

Commenti

commenti