CLIMA: NEI PRIMI QUATTRO MESI DEL 2022 +29% DI “EVENTI ESTREMI”

CLIMA: NEI PRIMI QUATTRO MESI DEL 2022 +29% DI “EVENTI ESTREMI”

380
CONDIVIDI

Un aumento del 29% quello degli eventi climatici estremi che si è verificato in Italia tra nubifragi, trombe d’aria e grandinate che hanno causato danni e feriti in campagna e in città. Come riporta Dire è quanto emerge dall’analisi della Coldiretti sulla base dell’European Severe Weather Database (Eswd) sui primi quattro mesi del 2022 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno in riferimento all’allarme lanciato nell’ultimo Global Assessment Report 2022 dell’Onu con il mondo che dovrà affrontare circa 560 disastri ogni anno entro il 2030. “Il cambiamento climatico è reso evidente dalla tendenza alla tropicalizzazione che si manifesta con una più elevata frequenza di eventi violenti, sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi ed intense ed il rapido passaggio dal sole al maltempo, con sbalzi termici significativi – ricorda Coldiretti – Tanto che in Italia la temperatura del 2022 è stata più alta di +0,07 gradi secondo l’analisi della Coldiretti sulla base dei dati Isac Cnr relativi ai primi tre mesi dell’anno che evidenziano peraltro che al Nord l’anomalia è stata di ben +0,59 gradi”. Il ripetersi di eventi estremi “è costato all’agricoltura italiana oltre 14 miliardi di euro in un decennio tra perdite della produzione agricola nazionale e danni alle strutture e alle infrastrutture nelle campagne”. In tutto ciò l’agricoltura è l’attività economica “che più di tutte le altre vive quotidianamente le conseguenze dei cambiamenti climatici ma è anche il settore più impegnato per contrastarli”.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti