AMAZZONIA, RECORD DI DISBOSCAMENTO: +74,5% RISPETTO AD APRILE 2021

AMAZZONIA, RECORD DI DISBOSCAMENTO: +74,5% RISPETTO AD APRILE 2021

25
CONDIVIDI
amazzonia.jpg

Record di allerta di deforestazione in Amazzonia per il mese di aprile: come riporta Ansa è ciò che dimostrano i dati preliminari dell’Istituto nazionale per la ricerca spaziale (Inpe) brasiliano secondo cui sarebbero ben 1.012 i chilometri quadrati disboscati. Il rapporto pubblicato oggi considera il periodo compreso tra il 1 e il 29 aprile. In base ai dati raccolti dal sistema Deter-B, c’è stato un incremento del 74,5% rispetto allo stesso mese del 2021. Secondo l’Osservatorio sul clima, “questa è la prima volta nella storia del sistema Deter-B dell’Inpe che gli allarmi mensili di deforestazione superano i mille km2 ad aprile”. “Questo è grave perché aprile è ancora un mese piovoso in Amazzonia, l’ultimo del cosiddetto ‘inverno amazzonico’, quando il ritmo delle motoseghe si raffredda naturalmente”, si legge in una nota dell’ong. “Le cause di questo record hanno nome e cognome: Jair Messias Bolsonaro. L’ecocida a capo del Brasile ha trionfato nel trasformare l’Amazzonia in un territorio senza legge. Il prossimo presidente avrà un’estrema difficoltà a capovolgere questa situazione, perché la criminalità non è mai stata così a suo agio nella regione come lo è ora”, conclude la nota dell’ong.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti