ORISTANO, A PROCESSO I CUSTODI DELL’OASI FELINA IN SPIAGGIA

ORISTANO, A PROCESSO I CUSTODI DELL’OASI FELINA IN SPIAGGIA

1151
CONDIVIDI

Le loro buone intenzioni rischiano di non salvarli dall’inflessibile legge italiana. Parliamo dei custodi della colonia felina di Su Pallosu, ormai considerata una delle attrattive del Sinis, nell’Oristanese, con oltre 30 mila visitatori in dieci anni, approda in tribunale. Come riporta Agi i ‘gattari’ dell’Oasi sul litorale di San Vero Milis, Andrea Atzori e Irina Albu, sono stati accusati di “invasione di terreni e imbrattamento”. Dopo un decreto penale e la notifica di condanna a un mese di carcere, bloccata da un loro ricorso, oggi i due ‘custodi’ della colonia felina sulla spiaggia sono comparsi davanti alla giudice monocratica di Oristano, Cristina Argiolas, che dovrà dirimere la controversia scaturita dalla presenza dei gattini in una stradina attigua all’Oasi di Su Pallosu.

Alcuni vicini avevano lamentato problemi di natura igienica, dovuti alla presenza dei gatti nelle loro pertinenze e avevano presentato una denuncia. Il giudice, però, ha stabilito stamane che quello spazio in cui i felini si muovevano non è una proprietà privata, bensì pubblica, del Comune di San Vero Milis, che dunque sarà chiamato in causa nella vicenda, quale parte offesa. E il procedimento andrà avanti: in queste circostanze, infatti, non si procede per querela di parte, ma d’ufficio.

(Foto dalla pagina Facebook dell’Oasi felina di Su Pallosu)

Commenti

commenti