DOPO ORSO E LUPO NEI BOSCHI DI VICENZA ARRIVA LA LINCE

DOPO ORSO E LUPO NEI BOSCHI DI VICENZA ARRIVA LA LINCE

258
CONDIVIDI
lynx_lynx-4.jpg

Il Corpo forestale: “Bene, rilancia l’habitat locale”

C’è anche un esemplare di lince nella Conca di Smeraldo, la zona boschiva sopra Recoaro (Vicenza). Oltre a lupo e orso, i grandi predatori arrivati dall’Est Europa, anche la lince si è spostata nel Vicentino dalla Slovenia. Il corpo forestale non ha visto l’esemplare dal vivo, ma ha individuato tracce che portano a pensare al suo arrivo: “Si tratta di una presenza positiva per l’ecosistema locale – spiega il comandante del coordinamento distrettuale dei forestali di Asiago, Isidoro Furlan – Aiuta a bilanciare l’aumentata presenza di grosse prede, che in questi anni si sono ripopolate in montagna».
La popolazione di marmotte, per esempio, è cresciuta in modo esponenziale negli ultimi anni, creando qualche difficoltà agli alpeggi e ai pascoli a causa del continuo espandersi delle gallerie sotterranee. “Un boom demografico – spiega Furlan – favorito anche dalla mancanza di predatori che tenessero sotto controllo la proliferazione di questi grossi roditori. Finora la predazione è stata portata avanti solo dall’esiguo numero di aquile”. Ma adesso sulla scena ci sono lupi, orsi e anche la lince: segno che i boschi della Conca sono un habitat perfetto, in cui i predatori possono trovare vegetazione rigogliosa e cibo abbondante.

Commenti

commenti