CLIMA, UE: VERSO ACCORDO SUL SISTEMA DELLE QUOTE DI EMISSIONE

CLIMA, UE: VERSO ACCORDO SUL SISTEMA DELLE QUOTE DI EMISSIONE

33
CONDIVIDI
inquinamento.jpg

Ricompattamento in vista per la maggioranza Ursula sulla riforma dell’Ets. “Come negoziatori di Ppe, S&D e Renew abbiamo raggiunto un accordo provvisorio su Ets e Cbam”, ha annunciato – riporta Ansa – via Twitter Mohamed Chahim, il responsabile per la “carbon tax” alle frontiere nota come Cbam (meccanismo di adeguamento del carbonio alle frontiere ndr). “Se concordato” dal Gruppo S&D “sarà presentato alle 13 di oggi e inizieremo a comunicare alle 11, se va tutto bene”. A quanto apprende ANSA l’accordo include un compromesso sulla data della fine delle quote di emissione gratuite.

Il sistema di scambio di quote di emissione dell’UE (EU ETS) – si legge sul sito del Coniglio europeo – è stato avviato nel 2005 per promuovere la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra in modo efficace in termini di costi ed economicamente efficiente. Tale sistema limita il volume di gas a effetto serra che può essere emesso da industrie ad alta intensità energetica, produttori di energia e linee aeree. Le quote di emissione sono limitate a un tetto massimo stabilito dall’UE e le imprese ricevono o acquistano quote individuali. Tale limite viene ridotto nel corso del tempo così da ridurre gradualmente la quantità di emissioni.

Commenti

commenti