REGGIO CALABRIA, OPERAZIONE CC: DENUNCE PER DETENZIONE DI SPECIE PROTETTE

REGGIO CALABRIA, OPERAZIONE CC: DENUNCE PER DETENZIONE DI SPECIE PROTETTE

24
CONDIVIDI

Nell’ambito dell’operazione “Adorno”, coordinata dal reparto operativo – SoardA (Sezione Operativa Antibracconaggio e Reati in Danno agli Animali) del raggruppamento carabinieri Cites e dal comando regione carabinieri forestale “Calabria”, in provincia di Reggio Calabria è stato arrestato in flagranza un uomo per detenzione di arma lunga clandestina. Denunciate anche – riporta Ansa – 3 persone per detenzione di esemplari di cardellino, specie protetta. Scoperte e poste sotto sequestro due armi clandestine, entrambi fucili con matricole abrase, nascoste, una alla base di una pianta di olivo e l’altra all’interno di un tubo in PVC interrato. In Sicilia, infine, sono stati sequestrati una coppia di falchi grillai e 4 esemplari di civetta, tutti privi di anello identificativo e dei certificati Cites che ne attestano la legale detenzione che ne comprova la nascita in cattività. Ulteriori controlli in varie località siciliane hanno portato al sequestro di uno storno nero, 2 gazze, un falco pellegrinoides e un pappagallo cenerino privi della certificazione attestante la legale detenzione. In provincia di Reggio Calabria sequestrato un falco pecchiaiolo ferito da arma da fuoco.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti