STUDIO: FARMACI POSSONO INQUINARE E COMPROMETTERE ECOSISTEMI

STUDIO: FARMACI POSSONO INQUINARE E COMPROMETTERE ECOSISTEMI

61
CONDIVIDI
farmaci.png

Possono (a volte) salvare vite e migliorare la salute ma anche danneggiare l’ambiente: parliamo degli ingredienti contenuti nei farmaci da prescrizione e da banco possono raggiungere le acque superficiali e i fiumi del pianeta, inquinando e compromettendo gli ecosistemi. Come riporta Agi a stimare la reale portata di questa contaminazione uno studio, pubblicato sulla rivista Environmental Toxicology and Chemistry, condotto dagli scienziati dell’Università di York, che hanno valutato la presenza di composti chimici nei fiumi del mondo. Il team, guidato da Alejandra Bouzas-Monroy, ha considerato 1.052 località in 104 paesi, verificando la presenza di prodotti farmaceutici e sostanze utilizzate nel trattamento di diverse condizioni. Stando a quanto emerge dall’indagine, l’inquinamento farmaceutico negli ambienti fluviali potrebbe rappresentare un problema molto diffuso, che potrebbe incidere negativamente sulla salute dei fiumi.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti