GELA, SEQUESTRATO UN IMPIANTO DI COMPOSTAGGIO

GELA, SEQUESTRATO UN IMPIANTO DI COMPOSTAGGIO

102
CONDIVIDI

Un impianto di compostaggio è stato sequestrato dai carabinieri del Noe e dal personale di Arpa Sicilia, in contrada Brucazzi a Gela. Come riporta Agi il sequestro, convalidato dal gip del tribunale di Gela che ha nominato anche due commissari, è avvenuto nell’ambito delle indagini coordinate dalla Procura per contrastare gli illeciti in materia ambientale. Iscritti anche nel registro degli indagati il commissario liquidatore dell’Ato Ambiente ed il direttore tecnico dell’impianto di compostaggio. Già in passato era stato sottoposto a sequestro un appezzamento di terreno di proprietà della ditta “Sicilsaldo s.p.a.”, poiché fortemente contaminato dalla presenza di percolato in superficie, nonché quattro vasche di cemento per la raccolta di percolato, della capacità di 15.000 litri ciascuna, presenti all’interno dell’impianto di compostaggio di Brucazzi, mai autorizzazione e dalle quali veniva riscontrato lo sversamento di sostanze inquinanti. Il valore economico dei beni posti in amministrazione giudiziaria si aggira sui due milioni di euro.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti