CREMONA, ACCOLTELLATA AL CULMINE DI UNA LITE PER IL GATTO

CREMONA, ACCOLTELLATA AL CULMINE DI UNA LITE PER IL GATTO

554
CONDIVIDI

Una donna di 48 anni, Marina Viessone, è ricoverata in gravissime condizioni all’ospedale Maggiore di Cremona dopo essere stata accoltellata dal marito, al culmine di una lite per un gatto. L’uomo, il 56enne Carmelo Marino, è stato arrestato. Come riporta Leggo citando La Provincia di Cremona la donna è stata raggiunta da cinque coltellate, quattro all’addome e una al collo. A sferrarle il marito, originario di Messina e fino a pochi giorni fa addetto alle pulizie in una falegnameria in provincia di Brescia. La lite sarebbe scaturita per un gatto: la donna lo aveva trovato e portato a casa, il marito non voleva saperne e lo aveva preso e abbandonato in strada. Ad aggravare lo scontro tra i coniugi, l’abuso di alcol. Carmelo Marino, che ha precedenti per droga, è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio aggravato dai futili motivi.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti