BRESCIA, 4 GATTI SALVATI TRA I RIFIUTI

BRESCIA, 4 GATTI SALVATI TRA I RIFIUTI

76
CONDIVIDI
micio.jpg

Al peggio non c’è mai fine. Soprattutto quando si parla della crudeltà umana nei confronti degli animali. L’ultimo caso è stato raccontato dall’Enpa (Ente nazionale protezione animali) di Brescia che ha collaborato a salvare quattro gattini gettati tra i rifiuti sabato 21. Un altro triste episodio dopo l’episodio del cane sepolto vivo a Desenzano che aveva suscitato tanto clamore.
Un uomo senza scrupoli ha tentato di “liberarsi” di quattro gattini appena svezzati infilandoli in un sacchetto della spesa in plastica, avvolgendoli nel cellophane per soffocarli e infine gettandoli in un cassonetto della spazzatura. È accaduto a Brescia, nella zona del quartiere Sant’Eufemia. Ma, per fortuna, è stata una storia a lieto fine, perché un cittadino coscienzioso ha sentito i lamenti dei gattini. E, dopo aver recuperato i piccoli mici, li ha affidati alla sezione di Brescia dell’Enpa. Che ora li custodisce nel gattile. Le bestiole si trovano in discrete condizioni. Anche se la paura è stata tanta, sono comunque molto vivaci e fiduciosi nei confronti degli esseri umani, nonostante la disavventura a cui sono appena scampati.
Il comunicato dell’associazione animalista si chiude così: “Oltre a voler denunciare questo gesto osceno alla pubblica opinione, ENPA Brescia desidera ricordare che il modo migliore per controllare la popolazione felina è e resta la sterilizzazione, solo metodo umano per poter ridurre una popolazione felina in crescita costante e che in questo periodo mette sotto pressione tutti gli amici degli animali, compresi i volontari di ENPA Brescia, per colpa del triste fenomeno dell’abbandono delle cucciolate”.

Commenti

commenti