SALERNO, CACCIATORE UCCISO PERCHE’ SCAMBIATO CON CINGHIALE

SALERNO, CACCIATORE UCCISO PERCHE’ SCAMBIATO CON CINGHIALE

209
CONDIVIDI
caccia.png

Scambiato per un cinghiale, viene ucciso dai colpi di fucile partiti da un altro cacciatore. E’ successo in località Montisani a Vallo della Lucania, in provincia di Salerno. A perdere la vita è Giuseppe Lambiase, 70 anni, ex consigliere comunale di Castelnuovo Cilento, piccolo paese confinante con Vallo della Lucania. Il 70enne era impegnato in una battuta di caccia, sua passione; un altro cacciatore impegnato nella battuta, che ha scambiato i suoi movimenti per quelli di un animale, ha esploso i colpi di fucile che hanno raggiunto Lambiase, ferendolo mortalmente. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che lo hanno trasportato in ospedale, dove l’uomo è deceduto poco dopo il suo arrivo. Sull’accaduto indagano i Carabinieri della compagnia di Vallo della Lucania, coordinati dal tenente colonnello Sante Picchi, che hanno sottoposto a sequestro il fucile dal quale è partito il colpo e hanno ascoltato gli altri cacciatori che hanno partecipato alla battuta. “La comunità di Castelnuovo Cilento vive in queste ore un lutto profondo ed immenso per l’improvvisa e tragica perdita di Giuseppe Lambiase, un uomo perbene, umile, generoso, impegnato nel sociale e amico di tutti”, scrive in un post sulla sua pagina Facebook il sindaco di Castelnuovo Cilento, Eros Lamaida, che parla di “perdita immensa per Castelnuovo Cilento”.

Commenti

commenti