LA LONDON SCHOOL: INUTILI GLI STUDI SULLO STRESS CARDIACO NEI PRIMATI

LA LONDON SCHOOL: INUTILI GLI STUDI SULLO STRESS CARDIACO NEI PRIMATI

68
CONDIVIDI
macaco2buav.jpg

I risultati di questo tipo di ricerche sono inaffidabili

Ricercatori della London School of Hygiene and Tropical Medicine e dell’Università di Bristol hanno completato un’ampia revisione degli studi sul collegamento tra le gerarchie sociali, lo stress sociale e le malattie coronariche nei primati non umani.
Negli anni molte ricerche hanno tentato di imitare i modelli sociali umani per vedere se lo status sociale o situazioni di stress sociale possono causare malattie. Tra le metodiche adottate quella di “giocare” con il numero di individui in una gabbia, sottoporre gli animali ad una dieta insana, somministrare contraccettivi orali e scardinare i gruppi sociali per vedere quale effetto tutto questo avesse sulla salute dei loro muscoli cardiaci. Alla fine dell’esperimento gli animali vengono uccisi e i loro cuori sezionati.
La revisione ha mostrato che, benché gli scienziati citino spesso questo tipo di ricerca, essi tendono a selezionare solo determinati studi. I ricercatori, in particolare, tendono ad ignorare dati da studi diversi che contraddicono le loro idee.
Gli autori dello studio non solo criticano l’uso tendenzioso dei dati ma mettono in guardia contro l’uso in sé di primati per questo tipo di ricerche. Ribadiscono, in particolare, le preoccupazioni dei primatologi che i dati ricavati da studi artificiali su questi animali risultino fuorvianti perché gli studi su specie differenti possono portare a risultati differenti. Inoltre le conseguenze della cattura, del trasporto e della stabulazione nei laboratori possono produrre risultati che confondono invece di chiarire.

Commenti

commenti