La rete, strumento di conoscenza e di impegno

La rete, strumento di conoscenza e di impegno

74
CONDIVIDI

Degli angeli hanno la capacità di vedere, la sensibilità di ascoltare, la volontà di intervenire la determinazione a non mollare, la bellezza dell’animo.
Per tante povere creature a quattro zampe , ma anche per le tante persone che, a volte vessate e perseguitate, li accudiscono e li amano, costituiscono spesso l’unico sostegno.
Come gli angeli non hanno età. O meglio: l’età è un fattore ininfluente nel loro agire.
I più giovani, abili a navigare, si appoggiano ai più esperti, capaci di presidiare. Gli uni insegnano agli altri. La passione comune li lega e forma continue catene, sempre più ampie, lanciate nello spazio e dallo spazio sempre in grado di ritornare addirittura ridefinendolo — una sorta di animalista ipotesi di Poincaré.
L ‘animalismo dei tempi della rete si è venuto costruendo in maniera spontanea e spontaneistica, coinvolgendo ed escludendo, e tuttavia ponendo in essere uno strumento formidabile di conoscenza, di informazione e di impegno.
In rete si fanno appelli, si aprono petizioni, si scoprono le vergogne e gli orrori perpetrati talvolta anche vicino a noi, spesso in Paesi che pretenderebbero accesso all’Europa o che, tristemente, ne fanno parte. In rete si denunciano abusi e mancanze, pigrizie ed inefficienze delle istituzioni, con i cento occhi di Argo, nome mitico dell’universo di riferimento animalista.
In rete si pongono ormai anche tutte le Associazioni di lunga storia, straordinariamente capaci e pronte ad inventarsi nuovi linguaggi. In rete si fanno amicizie e nascono solidarietà, in rete si stringono legami resi saldi dall’impegno comune.
Naturalmente la rete non è uno spazio totalmente pacifico.
In rete si aprono dibattiti, si scatenano vere e proprie guerre, si da spazio al diritto di critica e talvolta anche alla possibilità di calunnia.
Ma tant’è. In questo la rete mostra tutti gli aspetti – positivi e negativi – della profonda umanità di chi la fa vivere. Angeli caduti che vogliono rialzarsi, angeli che tendono la mano, angeli che brandiscono, qualche volta a ragione e qualche volta a torto, la spada. Solo la rete valuta, soppesa e decide le diverse posizioni. Una forma di compresenza democratica alla quale altre realtà più statiche potrebbero utilmente guardare.

Commenti

commenti