USA, ANIMALISTI CONTRO L’USO DEI CANI NELLA CACCIA ALL’ORSO

USA, ANIMALISTI CONTRO L’USO DEI CANI NELLA CACCIA ALL’ORSO

76
CONDIVIDI

Il disegno di legge interessa la California

Centinaia di amanti degli animali e cacciatori hanno riempito il palazzo governativo di Sacramento, negli Usa, martedì scorso, dove era previsto l’esame di un disegno di legge che cerca di vietare l’uso dei cani nella caccia all’orso e alla lince rossa in California. Un provvedimento nato dopo che un pezzo grosso della commissione statale della caccia ha attirato l’attenzione per aver ucciso un puma durante una battuta di caccia con i cani nell’Idaho.
La folla ha riempito due stanze della commissione e due caffetterie della strutture prima che il provvedimento SB1221 del senatore democratico Ted Lieu superasse il primo test in commissione con cinque voti a otto. Il disegno di legge passa ora alla Commissione Stanziamenti del Senato.
I sostenitori dicono che i cacciatori usano parecchi cani, spesso dotati di collari radio, per cacciare animali selvatici prima che che si stanchino e corrano su un albero. I cani utilizzati per questo tipo di caccia a volte sono maltrattati, aggiungono.
“Se ne parla come di una cosa di poco conto”, ha detto il senatore Lieu, di Torrance, prima del voto in commissione. “Ma non è di poco conto. Ci sono cani che corrono a caccia di un orso o di una lince rossa. Non è di poco conto perché a volte l’orso combatte e uccide i cani o li ferisce. Non lo è perché a volte i cani fanno a pezzi la lince rossa. E, ancora, non è di poco conto per il fatto che l’orso corre all’impazzata finché, esausto, si arrampica su un albero e il cacciatore si avvicina per sparargli”.
Lo staff di Lieu ha detto che già la pratica è vietata in molti Stati, come l’Arkansas, il Colorado, il Montana, l’Oklahoma, l’Oregon, Washington e il Wyoming. E gli attivisti dei diritti degli animali sostengono che sia disuamano sia per i cani che per gli animali selvatici che vengono cacciati.
I cacciatori hanno detto che il divieto violerebbe uno sport tradizionale ed eliminerebbe uno strumento per gestire la fauna selvatica. Gli oppositori hanno indossato spille arancioni con la scritta: “La vendetta non è la risposta”, con riferimento al presidente della commissione statale della caccia, che si è arrabbiato qualche mese fa con gli animalisti, “colpevoli” di averlo fotogragato con un puma ucciso durante una battuta di caccia con i cani nell’Idaho. Questa pratica, anche se legale in quello Stato, è vietata in California.
Il senatore repubblicano Doug La Malfa ha detto che la caccia è un problema da gestire per le comunità delle parti rurali californiane. E ha aggiunto che il divieto della pratica avrebbe un impatto economico devastante in alcune contee.
E ora i numeri ufficiali sulla fauna selvatica in California. La popolazione stimata di orsi neri americani è di circa 30.000, cresciuta dai circa 10.000 esemplari degli anni Ottanta. Ogni anno tra i 1.500 e i 1.800 orsi vengono uccisi dai cacciatori, di cui meno della metà durante battute con i cani.
Le linci rosse sono, invece, 70.000 in tutta la California. L’11 per cento è stato ammazzato l’anno scorso con l’aiuto dei cani.

Commenti

commenti