Chi siamo

Chi siamo

80
CONDIVIDI

L’ Associazione Onlus per la Difesa degli Animali “L’Arca della Valle” di Barga (LU), è stata fondata nel 2009 per cercare di creare una società più informata e impegnata nella difesa dei diritti degli animali e più rispettosa delle leggi in vigore per la loro tutela.
Purtroppo anche nel nostro piccolo paradiso della Media Valle e della Garfagnana nella provincia di Lucca non siamo assolutamente esoneri di casi di maltrattamento, di malgoverno e di abbandono e quindi è essenziale rendere le persone più sensibili a questo problema per cercare di ridurre questa sofferenza inutile e dolore molto spesso causato per puro sadismo, disattenzione, semplice ignoranza o situazioni familiari difficili.
In questi anni grazie al sostegno dei soci e simpatizzanti ed alle raccolte fondi organizzate dai volontari, l’Associazione è riuscita a migliorare la vita di qualche animale sfortunato dandolo da mangiare, curandolo e a volte togliendolo da situazioni di degrado e di crudeltà.
L’Associazione è la più importante e la più attiva della zona e opera nel vasto territorio della Mediavalle e della Garfagnana che è suddiviso in 21 comuni da Borgo a Mozzano fino a Piazza al Serchio con una popolazione di circa 50.000 abitanti.
In questi pochi anni dalla fondazione, è riuscita a organizzare tante iniziative non solo per promuovere e sostenere l’associazione ma anche per educare e sensibilizzare i cittadini e le istituzioni che purtroppo ignorano le leggi vigenti.
L’Associazione ha aperto da 1 anno, grazie alla collaborazione del Comune di Coreglia, il primo Sportello per la Tutela degli Animali dove il primo sabato del mese, i nostri volontari, a titolo gratuito, sono a disposizione, per dare informazioni in merito alla tutela ed al benessere degli animali, alle norme e regolamenti vigenti, alle colonie feline e ricevere segnalazioni in merito ai maltrattamenti ed altre inosservanze, per accogliere richieste per adozioni e segnalazioni di smarrimenti cani e gatti che saranno pubblicate sulla bacheca virtuale e proposte inerenti da sviluppare sul territorio. Le visite alla sportello aumentano ogni mese come purtroppo le chiamate al telefono dell’Associazione. Considerando che prima regnava il silenzio, dalla fondazione sono pervenute più di 60 segnalazioni di maltrattamento.
I nostri volontari non sono guardie ma combattono ogni giorno per difendere chi non ha una voce e spesso per fare questo vengono querelati e minacciati. Grazie alla loro tenacia a volte c’è un lieto fine ma a volte no. In questi anni è stato scoperto purtroppo un mondo che si pensava non esistesse… quel mondo che si vede solo al telegiornale nelle grandi città, dove gli animali vengono legati a vita, tenuti in gabbia, maltrattati, abbandonati, uccisi. Purtroppo la dura realtà di questo mondo esiste anche in questo angolo della Toscana. Un mondo difficile, sia burocraticamente che economicamente, dove spesso i volontari si trovano davanti ad un muro di indifferenza, di ignoranza e di superficialità ma che, nonostante tutto, con le poche risorse a disposizione cercano di buttarlo giù.

Commenti

commenti