GREEN HILL/7 FUORI DAL CARCERE TUTTI I 12 ATTIVISTI ARRESTATI

GREEN HILL/7 FUORI DAL CARCERE TUTTI I 12 ATTIVISTI ARRESTATI

62
CONDIVIDI
gh.jpg

Lo ha disposto il Gip dopo gli interrogatori di garanzia

Tutti scarcerati i 12 attivisti, 4 uomini e 8 donne, arrestati sabato per il blitz all’allevamento Green Hill. Lo ha deciso il Gip che ha disposto per uno l’obbligo di dimora e per 10 altri il divieto di avvicinarsi a Montichiari, respingendo le richieste, assai più severe, del pm. A quanto si è appreso negli interrogatori di oggi tutti si sarebbero avvalsi della facoltà di non rispondere, ad eccezione di una donna romana di 51 anni che ha detto di non aver partecipato al blitz.
Alle 13.30 il gip Enrico Ceravone e il pm Ambrogio Cassiani hanno concluso l’interrogatorio delle otto donne rinchiuse nel carcere femminile di Verziano, che si sono avvalse della facoltà di non rispondere, e sono andati al carcere maschile di Canton Mombello per l’interrogatorio dei quattro uomini.
Una piccola folla di parenti, amici e sostenitori ha atteso le decisioni del magistrato. Scarsa, invece, la solidarietà dei monteclarensi, stanchi di manifestazioni nel loro Comune: nessuno degli arrestati risiede nel Bresciano.
In mattinata il senatore Alberto Filippi (Gruppo Coesione Nazionale -Si Sindaci) ha visitato i quattro uomini detenuti a Canton Mombello. «Li ho trovati un po’ frastornati e soprattutto ignari del can can mediatico che sono riusciti a provocare – ha detto Filippi, firmatario di una disegno di legge contro la vivisezione – mi sono sembrati tutti dei bravi ragazzi, non esagitati, né soliti a azioni fuori dalle regole, anche se ovviamente non abbiamo potuto parlare di quello che è successo”. I quattro hanno iniziato uno sciopero della fame.

Commenti

commenti