INDONESIA, ELEFANTE DI SUMATRA AVVELENATO IN UN VILLAGGIO

INDONESIA, ELEFANTE DI SUMATRA AVVELENATO IN UN VILLAGGIO

59
CONDIVIDI
sumatra_elephant_ragunan_zoo_3.jpg

Ne sono rimasti tremila allo stato di natura

Un ranger ha raccontato che un’elefantessa di Sumatra (specie a rischio di estinzione) è morta in una piantagione di palme da olio nell’Ovest dell’Indonesia. Il pachiderma sarebbe stato avvelenato dagli abitanti di un villaggio nel tentativo di proteggere le proprie colture.
Meno di tremila animali di questa specie sono rimasti in natura e gli ambientalisti avvertono che potrebbe estinguersi nel giro di trent’anni se non si compiono passi per proteggerli.
Mukhtar, ranger per l’ente Fauna-Flora International, ha detto che l’elefantessa di 18 anni non era ancora morta quando è stata trovata, lunedì scorso, nella provincia di Aceh. E i ranger hanno tentato invano di salvarla dandole delle medicine.
Mukhtar ha poi fatto sapere che non è raro che gli elefanti vengano avvelenati. Con la sparizione delle foreste, i pachidermi si spostano nelle aree abitate a caccia di cibo. Mentre gli abitanti dei villaggi cercano di proteggere i propri terreni e, a volte, lasciano frutti corretti con il cianuro. (Foto: Midori)

Commenti

commenti