ENNA, L’APPELLO DEL VETERINARIO: “SALVIAMO IL CANE DI MANNARA”

ENNA, L’APPELLO DEL VETERINARIO: “SALVIAMO IL CANE DI MANNARA”

116
CONDIVIDI
vet.jpg

Rimasti 90 esemplari. E arriva anche un libro

“In Sicilia sono solo 90 gli esemplari di cani di “Mannara”, pastori siciliani, e bisogna far presto per salvarli dall’estinzione”. La denuncia lanciata nel libro “Indagine sul cane di mannara” dal veterinario ennese Florindo Arengi. Il volumetto sarà presentato venerdì prossimo alle 16 al museo “Giorgio Gemmellaro” di Palermo. Lo scrive il quotidiano online LiveSicilia.
Arengi ha sempre focalizzato la propria attenzione sui cani ma, dagli anni Ottanta, assieme ad un gruppo di cinofili di livello internazionale che ha creato l’associazione “Sammannara”, lotta per salvare questo animale dall’estinzione.
“Stiamo lavorando ad un progetto da inserire nel programma di sviluppo rurale 2014-2020 anche per incentivare gli allevatori di gregge a continuare a mantenere nelle aziende questi splendidi esemplari di cani – rivela Arengi –. In Sicilia il maggior numero è nel palermitano, nella zona di Monreale”.
Il cane di Mannara, con una storia millenaria, nasce dalle esigenze di difendere le pecore dal lupo, che in Sicilia si è estinto negli anni Trenta. Dopo che il nemico di sempre è sparito, gli esemplari di questo cane stanno diminuendo per una serie di motivi.

Commenti

commenti