Svolta Usa: stop al commercio di zanne di elefante

Svolta Usa: stop al commercio di zanne di elefante

79
CONDIVIDI

Con grande gioia ho appreso dall’associazione statunitense Wildlife Conservation Society, una notizia che lascia ben sperare sul futuro degli elefanti, poveri giganti braccati senza pietà in tutto il mondo per impadronirsi dell’avorio delle loro zanne. Gli Stati Uniti, che rappresentano uno dei mercati più fiorenti per il dissennato traffico di questo materiale intriso di sangue, hanno deciso di vietarne il commercio. Un divieto che salverà migliaia di questi meravigliosi pachidermi e che arriva in un momento estremamente critico per questi animali che da sempre vengono perseguitati e uccisi da bande di bracconieri senza scrupoli. Ma ahi noi non si può ancora tirare un sospiro di sollievo. C’è ancora moltissimo da fare per poter dire che il pericolo della loro estinzione è scongiurato. Le bande criminali di trafficanti non hanno intenzione di arrendersi. Ogni giorno 96 elefanti vengono ancora uccisi. Quindi bisogna continuare a combattere fino a che il commercio dell’avorio non verrà messo al bando. In tutto il mondo.

Commenti

commenti