AUSTRALIA, UCCIDONO 14 CANGURI: ARRESTATI DUE ADOLESCENTI

Hanno causato la morte di ben 14 canguri, tra cui due cuccioli, sulla costa orientale dell’Australia: con questa motivazione – riportano Ansa/Afp – due diciassettenni sono sono stati arrestati dopo che la gente del posto ha scoperto i cadaveri degli animali vicino a Batemans Bay, a circa quattro ore di auto a sud di Sydney, ha detto la polizia. “Si tratta di un atto tragico e insensato che ha lasciato un segno indelebile sui nostri volontari della Mid South Coast e dei residenti”, ha scritto su Facebook l’organizzazione di salvataggio della fauna selvatica Wires. La polizia ha precisato di aver trovato gli animali morti in due aree distinte vicino alla città, sulla spiaggia. Uno dei soccorritori è riuscito a salvare un terzo cucciolo che si sta rapidamente riprendendo, al quale è stato dato il nome di ‘Speranza’. “Ci sono volute circa due ore per riscaldarlo e per vederlo ridare segni di vita. I due 17enni saranno giudicati da un tribunale dei minorenni il 22 novembre, con l’accusa di avere picchiato a morte gli animali.

(Foto dalla pagina Facebook di Wires)

Tag: animali, Australia, canguri
Condividi su
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Editoriale

Editoriale
LA “LAUDATE DEUM” E I PASSERI DELL’EVANGELISTA
di Danilo Selvaggi* “Laudate Deum”, la nuova Esortazione apostolica di Papa Francesco, rappresenta un aggiornamento dell’enciclica “Laudato si”, di cui ...
Torna in alto