EARTH HOUR, WWF: 200 PAESI HANNO SPENTO LA LUCE PER L’AMBIENTE

Ieri sera, alle 20,30, in circa 200 Paesi e territori del mondo, è scattata l’Earth Hour, l’Ora della Terra, l’evento globale del WWF che per questa 15esima edizione ha coinvolto milioni di persone, insieme a migliaia di città, monumenti e luoghi simbolo. A Roma Maccio Capatonda, di fronte a centinaia di persone, ha spento il Colosseo con il suo ‘super dito’, e lanciato un messaggio tanto semplice quanto immediato: ognuno di noi può compiere piccole ma grandi azioni per contribuire a garantire un futuro più giusto e sostenibile per tutti. In questo caso dedicando 60 minuti ad un’azione positiva per il futuro del nostro fragile Pianeta. Anche quest’anno l’Ora della Terra non è stata solo una mobilitazione internazionale, ma un invito ad unire le forze per agire e avere “-CO2 e +Natura” nella vita di tutti noi, ogni giorno. Al fianco del WWF, per raccontare l’importanza di dare il nostro contributo nel contrastare il cambiamento climatico e tutelare la natura, c’è Maccio Capatonda che, ancora una volta conferma la sua attenzione per le tematiche ambientali e ha risposto con dedizione all’appello lanciato dall’organizzazione in occasione dell’Ora della Terra. Earth Hour 2023 arriva sulla scia dello storico accordo Kunming-Montreal alla COP15 che, nel dicembre 2022, ha visto il mondo impegnarsi per arrestare e invertire la perdita di biodiversità entro il 2030. Ma arriva anche a soli 5 giorni dal serissimo allarme dell’IPCC, il Panel scientifico sul Clima delle Nazioni Unite, che ha rilevato che il cambiamento climatico causato dall’uomo sta già provocando molti fenomeni meteorologici e climatici estremi in ogni regione del mondo, con perdite e danni diffusi per la natura e le persone. I cambiamenti futuri possono essere limitati solo da una riduzione profonda, rapida e sostenuta delle emissioni globali di gas serra.

(Testo Wwf riportato da Askanews)

Tag: ambiente, wwf
Condividi su
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Editoriale

Editoriale
LA “LAUDATE DEUM” E I PASSERI DELL’EVANGELISTA
di Danilo Selvaggi* “Laudate Deum”, la nuova Esortazione apostolica di Papa Francesco, rappresenta un aggiornamento dell’enciclica “Laudato si”, di cui ...
Torna in alto