INQUINA SCHELDA: COLOSSO ZUCCHERO CONDANNATO A RISARCIMENTO MILIONARIO

Il colosso francese dello zucchero Tereos, proprietario del marchio Béghin-Say, è stato multato per 500.000 euro e condannato a pagare più di 9 milioni di euro di danni per aver inquinato il fiume Schelda (che nasce in Francia e sbocca nei Paesi Bassi, passando per il Belgio) nel 2020, causando la morte di diverse tonnellate di pesci. La regione della Vallonia (la zona francofona del Belgio) – riportano Gea/Afp – riceverà 8,86 milioni di euro per “danni ecologici”, ha stabilito il tribunale, riconoscendo la “negligenza” del gruppo nella manutenzione di una diga che si era rotta e aveva causato l’inquinamento.

(Il fiume Schelda nei pressi di Pecq, Belgio, foto di  Jean-Pol GRANDMONT)

Tag: ambiente, Belgio, diga, multa, Tereos
Condividi su
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Editoriale

Editoriale
LA “LAUDATE DEUM” E I PASSERI DELL’EVANGELISTA
di Danilo Selvaggi* “Laudate Deum”, la nuova Esortazione apostolica di Papa Francesco, rappresenta un aggiornamento dell’enciclica “Laudato si”, di cui ...
Torna in alto