TORINO, NO AL NUOVO ZOO. ASSOCIAZIONI SCRIVONO A BEPPE GRILLO

TORINO, NO AL NUOVO ZOO. ASSOCIAZIONI SCRIVONO A BEPPE GRILLO

505
CONDIVIDI
leone circo.png

Una lettera a Beppe Grillo, garante del Movimento 5 Stelle, per denunciare il “tradimento delle promesse elettorali”. E’ quella che hanno scritto al leader pentastellato alcune associazioni animaliste di Torino contrarie alla realizzazione sulle sponde del fiume Po di un nuovo zoo. “L’amministrazione cittadina a guida M5S ha eredita questa scelta – si legge nella missiva – dall’amministrazione precedente, ma si e’ perfettamente allineata ad esso, in contrasto con il programma elettorale presentato a giugno”. Enpa, Lac, Lav, Leal e Sos Gaia sono contrarie alla realizzazione a Parco Michelotti, non lontano dalla centrale piazza Vittorio, di uno zoo con ‘children farm’, con animali delle fattorie di tutto il mondo, e una biosfera per riprodurre l’ecosistema del Rio delle Amazzoni. “Le promesse del M5S vengono sacrificate per il timore di sostenere ipotetiche richieste di danni in caso di sospensione”, dicono le associazioni, ricordando di avere contribuito alla vittoria del M5S. E chiedono l’intervento di Beppe Grillo “per ottenere il rispetto degli impegni elettorali, la difesa degli spazi pubblici e la tutela degli animali”.

Commenti

commenti