PESARO, MAI PIÙ SBARRE PER RUDY. SETTER LIBERATO DA GUARDIE OIPA

PESARO, MAI PIÙ SBARRE PER RUDY. SETTER LIBERATO DA GUARDIE OIPA

971
CONDIVIDI

L’orizzonte di Rudy? Dei teli oscuranti e una minuscola grata metallica da cui vedeva sempre la stessa fetta di mondo, un mondo che non ha mai potuto conoscere se non nelle occasionali battute di caccia del suo proprietario.
Detenuto all’interno di un’angusta recinzione, Rudy, un setter di circa 7 anni, viveva in uno stato di completo isolamento, senza alcun contatto con i propri simili né con le persone, se non quelle che gli elargivano il cibo ogni giorno. Anche le condizioni igieniche in cui viveva erano assolutamente incompatibili con il suo benessere: costretto a giacere tra i suoi stessi escrementi, non aveva neanche un giaciglio morbido su cui riposarsi, visto che la sua cuccia era una sorta di mobiletto assemblato con 4 semplici assi di legno. Il box in cui era rinchiuso, inoltre, era abusivo, costruito su un terreno adibito a ente urbano.
Dopo aver sanzionato il proprietario in ottemperanza al Regolamento Comunale Tutela Animali,le Guardie eco zoofile dell’OIPA di Pesaro Urbino, intervenute insieme alla Polizia Locale, hanno proceduto al sequestro del cane, all’approccio molto timoroso e le cui condizioni di salute, risultate in apparenza non preoccupanti, saranno accertate dal veterinario ASL.

Commenti

commenti