CREMA, NON C’È NESSUN MOSTRO. PALLINO SI È AUTOMUTILATO

CREMA, NON C’È NESSUN MOSTRO. PALLINO SI È AUTOMUTILATO

2580
CONDIVIDI

“Sono Pallino!!! Non sono stato torturato e non c’è nessun mostro a Castelverde”. Così, facendo parlare il bassotto in prima persona, la clinica universitaria di Crema rende noti gli sviluppi del caso di Pallino, il cane che si pensava fosse stato mutilato per una forma di sadica vendetta per il fatto che abbaiava troppo. Un’idea che – come racconta la Provincia di Cremona e Crema – è stata ormai abbandonata in favore dell’ipotesi dell’automutilazione. L’animale in preda a una forte trombosi che aveva colpito le sue estremità si sarebbe automutilato parte delle zampe che sono poi state ritrovate nel mezzo del suo vomito. Sollevata la famiglia per cui “svanisce l’incubo che qualcuno vicino a noi potesse essere stato così crudele”. Nonostante le spiegazioni su internet (in gruppi come “IO STO CON PALLINO”) c’è chi non crede nell’automutilazione e continua a pensare a un atto di malvagità umano.

Commenti

commenti