QUANDO IL GATTO TI FA IL DISPETTO

QUANDO IL GATTO TI FA IL DISPETTO

77
CONDIVIDI
tggattovecchio.jpg

“Ancora?! Nooo”. A tutti i proprietari è capitato di trovare la pipì del gatto fuori dalla lettiera. La mia Margherita me la fa un paio di volte l’anno, o forse più, sul letto, e sempre dalla mia parte. E’ ovviamente un dispetto indirizzato a me, anche se, quasi sempre, è impossibile comprenderne la motivazione secondo la nostra logica. “Sgridare” il gatto non serve a niente. Anzi, il nostro rimprovero potrebbe indurlo a fare il bis. Di solito non si tratta di una protesta contro la lettiera sporca. Chiediamoci piuttosto se ne abbiamo cambiato la posizione o il tipo di sabbietta. Se abbiamo cambiato l’ora della pappa o tipo di detersivo. Abbiamo forse ricevuto troppi ospiti, magari eccessivamente rumorosi? Infatti abbiamo ormai imparato che Felix è abitudinario e molto geloso della sua proprietà. Non gli piace la nostra baby sitter? La nostra collaboratrice domestica? Margherita faceva pipì sul divano ogni volta che si alzava la mia baby sitter che, proprietaria di un cane, evidentemente ne portava l’odore. Tante volte spostiamo degli oggetti che considerano “loro” o ripuliamo una cuccia o un cuscino dove hanno lasciato dei peli. Quindi farla fuori dalla lettiera è il loro modo per dirci che qualcosa non va. Fermiamoci ad osservare e ad ascoltare i nostri gatti e ovviamente facciamo un passo indietro noi, facendo ammenda per la nostra disattenzione, onde evitare un altro liquido rimbrotto. Nei casi più gravi si può sempre sentire il parere di un comportamentista o del veterinario.

Commenti

commenti