VENETO, STOP AL PROGETTO “LIFE”. LA REGIONE NON SALVA PIÙ I LUPI

VENETO, STOP AL PROGETTO “LIFE”. LA REGIONE NON SALVA PIÙ I LUPI

171
CONDIVIDI
lupo.jpg

La Regione Veneto non difendera’ piu’ i lupi della Lessinia ne’ sull’altipiano dei Sette Comuni, e si impegnera’ affinche’ gli operatori economici, in particolare gli agricoltori, danneggiati dagli attacchi degli animali, siano rimborsati velocemente. Lo stabilisce la mozione presentata dai consiglieri regionali tosiani Giovanna Negro, Andrea Bassi, Stefano Casali e Maurizio Conte, approvata oggi dall’assemblea. La mozione originaria, in realta’, prevedeva le misure per la sola Lessinia, nel veronese, ma su richiesta del capogruppo della Lega Nord Nicola Finco il provvedimento e’ stato esteso anche all’altopiano dei Sette Comuni. La votazione e’ avvenuta per parti, con l’approvazione unanime della richiesta di velocizzare il pagamento agli agricoltori danneggiati, e l’approvazione con piu’ di qualche voto contrario (da parte dei gruppi di minoranza), della rinuncia al progetto “Life Wolfalps”, che quindi allo scadere non sara’ rinnovato, con l’impegno a non aderire in futuro “a qualsiasi progetto Life che non contempli la ruralita’ come prerogativa da tutelare”. Del resto il titolo stesso della mozione, “Diamo priorita’ ai cittadini abitanti la Lessinia o agli animali cacciatori?”, chiarisce il punto.

Commenti

commenti