BARI, SEQUESTRATI DUE PAPPAGALLI MONACI

BARI, SEQUESTRATI DUE PAPPAGALLI MONACI

32
CONDIVIDI

Due pappagalli monaci (Miyopsitta monacus), sono stati sequestrati a Bari e Valenzano dai militari del Cites dei Carabinieri di Bari nel corso delle attivita’ di controllo per la tutela di specie animali e vegetali minacciate di estinzione. Gli esemplari, appartenenti ad una specie tutelata dalla normativa internazionale Cites, sono stati rinvenuti in un’attivita’ di ristorazione del centro storico di Bari e nell’abitazione di un privato cittadino di Valenzano. Alla richiesta dei militari di un documento che comprovasse la legale acquisizione dell’esemplare, cosi’ come previsto dalla normativa, i detentori hanno dichiarato di non esserne in possesso. A quel punto i carabinieri hanno deferito all’autorita’ giudiziaria i detentori, ed hanno provveduto al sequestro dei pappagalli, affidandoli temporaneamente ad una struttura autorizzata, e in attesa di una destinazione definitiva. I pappagalli monaci hanno di recente popolato consistentemente il territorio cittadino (soprattutto a nord di Bari), complice la fuga di alcuni esemplari da allevamenti privati della zona, diventando una specie quasi endemica. A conferma di tale tesi e’ la presenza su alcuni esemplari di anelli inamovibili. Segno di cittadini che, ignari della normativa che protegge tali esemplari, spesso se ne impossessano non sapendo in questo modo di rischiare una denuncia.

(Foto da Wikipedia)

Commenti

commenti