MESTRE, MALTRATTAMENTO ANIMALI: CARABINIERI DENUNCIANO DUE PERSONE

MESTRE, MALTRATTAMENTO ANIMALI: CARABINIERI DENUNCIANO DUE PERSONE

64
CONDIVIDI
dalmata.jpg

I Carabinieri della Compagnia di Mestre hanno denunciato negli ultimi due giorni due persone resesi responsabili, in due distinti episodi, di gravi maltrattamenti nei confronti dei propri animali. Il primo caso e’ avvenuto a Salzano: un 60nne e’ stato denunciato all’Autorita’ Giudiziaria per il reato di uccisione di animale. L’uomo, in preda ad un ingiustificabile stato d’ira nei confronti del suo cane, ha percosso a morte con un bastone il proprio animale che e’ deceduto per le gravi lesioni riportate. I militari della Stazione di Noale, dopo una serie di accertamenti e riscontri testimoniali, tuttora in corso, hanno ricostruito le condotte dell’uomo che ora saranno vagliate dalla magistratura. Il secondo episodio e’ avvenuto a Martellago, dove i Carabinieri hanno dovuto richiedere l’intervento dei Vigili del fuoco per accedere dalla finestra al primo piano di una palazzina del centro per salvare due cani, un dalmata e un meticcio, segregati in appartamento in condizioni igienico sanitarie precarie. I due animali, infatti, erano stati rinchiusi da diverso tempo nell’appartamento vuoto di proprieta’ di una 38nne del posto, che solo sporadicamente si recava li’ per dar loro un po’ di cibo e acqua. Gli animali, evidentemente malnutriti e disidratati, sono stati salvati dai Carabinieri che supportati dai veterinari dell’Asl di Mirano hanno dato loro le prime cure e tante carezze. I due cuccioli sono stati quindi sequestrati e affidati ad un canile di Fiesso d’Artico in attesa delle decisioni dell’Autorita’ Giudiziaria.

Commenti

commenti