SALVINI: “NON SONO UN VEGANO DELLA DOMENICA”

SALVINI: “NON SONO UN VEGANO DELLA DOMENICA”

74
CONDIVIDI

Il consiglio di Berlusconi di salvare gli agnelli per Pasqua? “Non sono un vegano della domenica, mangio tutto ciò che il buon Dio ci permette di mangiare”. Così il segretario federale della Lega Nord Matteo Salvini risponde, in tono scherzoso, ai cronisti a Milano, fuori dal Comune.
Ancora più duro il commento del senatore Roberto Calderoli: “Non si può essere salva-animali solo quando fa comodo: perché allora non salvare dalla macellazione anche tutti gli altri animali, magari meno carini, di cui ogni giorno ci nutriamo? Perché i polli di batteria, peraltro in molti casi allevati in maniera disumana, i tacchini, i maiali, i vitelli o anche i pesci, non devono essere salvati come gli agnelli o i capretti?”, “si sta zitti se gli islamici sgozzano i capretti facendoli morire dissanguati e poi noi non possiamo mangiare l’agnello a Pasqua? Ma per favore… In questa improvvisa folgorazione animalista ci vedo solo un’ipocrisia e, peggio ancora, la ricerca di un facile consenso di voti che si riflettono poi sulla vita reale, mettendo in difficoltà interi settori solo per fare questa facile propaganda”.

Commenti

commenti