PISA, MINACCE E INTIMIDAZIONI. ARRESTATI DUE ALLEVATORI

PISA, MINACCE E INTIMIDAZIONI. ARRESTATI DUE ALLEVATORI

429
CONDIVIDI
muccavinci.jpg

Minacce e intimidazioni ripetute pur di usare il podere confinante di un altro proprietario come pascolo esclusivo per i loro animali. Per questo una coppia di Pomarance (Pisa), un pregiudicato di 54 anni e una russa di 44, sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia di Volterra (Pisa) per tentata estorsione: l’uomo e’ in carcere, mentre la donna va ai domiciliari. La coppia aveva preso di mira il proprietario del podere confinante col loro, un imprenditore di 53 anni di Massa Marittima (Grosseto), avviando un contenzioso decennale condito da minacce e intimidazioni sempre piu’ violente al punto che il vicino aveva deciso di affidare il suo terreno a un agricoltore di fiducia per tentare una conclusione bonaria della controversia. Invece il fattore e la proprietaria del terreno confinante hanno proseguito la loro condotta minacciando con bastoni e arnesi agricoli anche l’agricoltore: da qui le denunce presentate ai carabinieri che hanno avviato un’attivita’ di osservazione culminata a fine giugno nella documentazione certa di un episodio di minacce. Gli inquirenti hanno anche ricostruito che negli ultimi due anni minacce, intimidazioni e danneggiamenti compiuti dalla coppia arrestata erano continui e ripetuti nel tempo. Per questo il gip del tribunale di Pisa ha concesso le misure cautelari richieste: custodia in carcere per il fattore pregiudicato e arresti domiciliari per la proprietaria del podere confinante a quello dell’imprenditore di Massa Marittima.

Commenti

commenti