PIEMONTE, NELLE AREE DEGLI INCENDI CACCIA SOSPESA PER TUTTA LA STAGIONE

PIEMONTE, NELLE AREE DEGLI INCENDI CACCIA SOSPESA PER TUTTA LA STAGIONE

28
CONDIVIDI
caccia3.png

Caccia sospesa per tutta la stagione venatoria in Piemonte nelle aree interessate dagli incendi e quelle circostanti: lo ha deciso la Giunta regionale di Sergio Chiamparino, che ha approvato oggi un provvedimento a tutela della fauna e delle zone colpite presentato dall’assessore Giorgio Ferrero. Il provvedimento blocca la caccia oltre il 30 novembre, limite precedentemente fissato, fino alla fine della stagione venatoria nell’intero territorio dei Comuni di Bussoleno, Caprie, Cumiana, Giaveno, Locana, Mompantero, Novalesa, Persero, Ribordone, Roure, Rubiana, Sparone, Traversella, Pramollo, Chianocco, Venaus, Susa, Vistrorio, Rueglio, Cantalupa e Frossasco, per quanto riguarda il torinese. Tali Comuni ricadono nei comprensori alpini To1, To3 e To5. In provincia di Cuneo sono interessate allo stop vaste zone nei Comuni di Bellino, Casteldefino, Pontechianale e della Valle Stura. “I territori in cui non si puo’ cacciare – spiega Ferrero – sono stati stabiliti di concerto con i comparti alpini interessati, la Provincia di Cuneo e la Citta’ Metropolitana. E’ un buon risultato, frutto di un lavoro di ascolto delle esigenze espresse dagli enti locali dei territori interessati. Lo stop fino a fine stagione venatoria dara’ fiato alla fauna colpita dagli incendi e alle aree distrutte”.

Commenti

commenti